mercoledì 8 febbraio 2012

Mtv Days e Traffic 2012 per l’'Estate dei giovani



Tra nevicate e temperature rigide Torino si prepara per l’estate.
Un’estate under 35 che vedrà dal 28 al 30 giugno l’Mtv Days e il Traffic (nel weekend successivo) che per quest’edizione si terrà al Parco Dora.
Due mesi all’insegna di eventi che vanno dalla musica alle arti performative che puntano ad un turismo giovane.
prosegue su Pianeta Torino

mercoledì 1 febbraio 2012

BODYSOUL BAND LIVE - Soul Funk RnB




Sab 11 Feb ore 22:30 - Il Maglio - Speciale BAMBLINE'
via andreis 18 - Cortile del Maglio - Torino

La Bodysoul Band inizia il 12esimo anno di concerti senza interruzioni, sempre fedeli al suono Soul Funk RnB
vecchia scuola. I 13 musicisti bianchi innamorati della musica nera sono stati ospiti in 3 edizioni
del Porretta Soul Festival, e in questa stagione hanno pronto un nuovo spettacolo coinvolgente e colorato.

Sabato 11 febbraio la banda festeggerà i BAMBLINE'
http://www.bambline.it/
2 ragazzi - 2 zaini - 365 giorni - Migliaia di km !!

I bamblinè mostreranno i colori di un viaggio durato un anno dal sud america all'india, musicati dalla Bodysoul Band
con i classici della black music old skool delle mitiche etichette indipendeti di Chicago (Atlantic), Memphis (Stax) e Detroit (Motown),
portate al successo nel ventennio tra i 50's e i 70's.


Prox date

Sab 10 Mar ore 22:00 - Magazzino sul Po
murazzi lato sx - Torino

Mer 21 Mar ore 21:00 - Hiroshima Mon Amour
via bossoli 83 - Torino

Sab 19 Mag ore 22:00 - Magazzino di Gilgamesh
piazza moncenisio 13 - Torino



Per maggiori dettagli

http://www.youtube.com/user/BodysoulBand

http://www.myspace.com/thebodysoulband

http://www.lepida.tv/video/BodySoulBand-nello-spazio-del-Rufus-Thomas-Cafe-Porretta-Soul-Festival_1097.html

http://www.bodysoulband.it

http://www.facebook.com/group.php?gid=35057819806

giovedì 16 giugno 2011

CITTA' DI TORINO e sPAZIO211 presentano CALIBRO 35 x sPAZIALE FESTIVAL

sPAZIO211
è orgoglioso di presentare:
VENERDI’ 15 LUGLIO 2011
CALIBRO 35
calibro_mail
Torino
sPAZIALE FESTIVAL / eMeRsIoNe 2011
Via Cigna 211 (Parco Sempione)
opening:
TRAFFIC LIGHT ORCHESTRA + RONNY TAYLOR
Prezzo del biglietto:
UP TO YOU // DECIDI TU LIBERAMENTE QUANTO PAGARE
verrà data al pubblico la possibilità di decidere quanto pagare per vedere il concerto.
Proprio così !
"Up to you", ovvero, "Sta a te"
sarai TU pubblico a decidere quanto valgono le band ed il concerto che stai venendo a vedere a sPAZIO211 e farai TU il prezzo entrando,
liberamente, da pochi centesimi di euro a quanto TU riterrai sensato...
Tu puoi pagare quanto vuoi per la tua musica !!
C'è crisi? ...e allora dai il TU il valore a quello che ha valore per TE !
sta a TE! Up to YOU!
Apertura Porte ore 19.00
Inizio Live ore 20.00
infoline: tel: + 011.19705919

Dopo gli annunci di MOGWAI, NEUROSIS, ANNA CALVI e TAME IMPALA...ora tocca agli italiani festeggiare
la decima edizione di sPAZIALE FESTIVAL / eMeRsIoNe 2011, in via Cigna 211 dal 12 al 20 luglio 2011
Spazio, supporto e visibilità ai migliori gruppi emergenti dall’underground piemontese provenienti dal circuito delle band selezionate
da storiche iniziative della CITTA' DI TORINO (Settore Politiche Giovanili / Settore Eventi Culturali) e REGIONE PIEMONTE,
quali Stati Generali Del Rock e Pagella Non Solo Rock, affiancate dalla quintessenza della scena musicale indipendente made in Italy:
quanto di più interessante ed innovativo esiste nell’enclave rock nostrana.

CALIBRO 35
C’è una cosa che gli italiani fanno meglio di tutti gli altri: le colonne sonore.
E non c’è nessuno che le sappia suonare meglio dei Calibro35.
Musicisti incredibili e strumenti vintage per ricreare una Milano vissuta tra cocktail e malavita, AlfaGiulia e Punt e Mes.
C’è voluto Quentin Tarantino per accorgersene:
nella colonna sonora del suo ultimo film figurano infatti ben sei brani dei migliori Maestri Italiani tra cui Morricone, Micalizzi, Cipriani e I fratelli DeAngelis.
E non c’è nessuno che le sappia suonare meglio di Calibro 35, un progetto nato dalla passione per questo dimenticato repertorio italiano, con l’intento di riproporne suoni e atmosfere. La commistione di funk, jazz e prog rock che caratterizzava le colonne sonore di “Milano Calibro 9”, “Il Gatto a Nove Code” e “La Mala Ordina” rivive grazie ai musicisti coinvolti: Enrico Gabrielli, fiati e organi (Mariposa), Massimo Martellotta, chitarre e lap steel (Stewart Copeland), Fabio Rondanini,
batteria e percussioni (Niccolò Fabi, Collettivo Angelo Mai), Luca Cavina, basso (Zeus!, Transgender) e Tommaso Colliva, produzione (Muse, Afterhours).
Non è un caso che i primi riconoscimenti per il progetto siano venuti dall’estero.
Concerti in Belgio e Lussemburgo, webzine e blog americani e il Funk & Soul Show della BBC che trasmette “Italia A Mano Armata”.
I Calibro 35 lanciano una nuova versione del classico di Ornella Vanoni “L’Appuntamento”, dalla colonna sonora del film “Tony Arzenta” (1973 di Duccio Tessari con Alain Delon e Richard Conte). La canzone composta da Roberto ed Erasmo Carlos con un nostalgico testo di Bruno Lauzi viene reinterpretata con la partecipazione di
Roberto Dell’Era alla voce col suo caratterizzante stile ‘60s. Dopo una serie di esibizioni esplosive in festival estivi e club, a fine 2008 esce l'album omonimo su Cinedelic che va immediatamente esaurito. Una riedizione del disco con l’aggiunta del singolo “Tutta Donna” esce nell’estate 2009 per Venus Dischi e ottiene un nuovo successo.
Dopo oltre quaranta date estive (tra cui la partecipazione al “Festival Internazionale delle Letterature di Roma”, a “Italia Wave” e un concerto con il Maestro Franco Micalizzi) la band intraprende il suo primo viaggio negli Stati Uniti per partecipare all’HitWeek Festival di Los Angeles. Durante il periodo trascorso negli USA la band suona a New York nei prestigiosi club Nublu e Zebulon, al Fonda Theater di Los Angeles e tiene un live set nel più importante programma radiofonico di musica dal vivo americano
“Morning Becomes Eclectic” su Radio KCRW. Il tour ottiene ottima visibilità sulla stampa sia italiana che estera
e tornati in Italia Calibro 35 vince il premio MEI come Miglior Tour Italiano 2009.
Il 2010 si apre all’insegna dell’estero con un ritorno del gruppo on the road per date in Olanda (tra cui il Festival Internazionale Eurosonic) e Lussemburgo; farà seguito tra febbraio e marzo un lungo tour Italiano con più di venti concerti previsti per tutta la penisola. A gennaio viene inoltre annunciato l’accordo con Ghost Records per la pubblicazione in Italia e in Europa di “Ritornano Quelli Di…”, il secondo disco di Calibro 35 che arriva in tutti i negozi di dischi a febbraio 2011.
I Calibro 35 si formano nell’estate del 2007 da un’idea di Tommaso Colliva che invita i musicisti a formare un’incredibile jam band
e a registrare alcuni pezzi agli studi Omnia B di Milano. E’ l’inizio di un’avventura che forse nessuno dei suoi protagonisti avrebbe immaginato cosi lunga ed articolata.
I Calibro iniziano come progetto parallelo di alcuni tra i più blasonati musicisti italiani, un killer combo che suona brani classici ma oscuri,
cercando di sviluppare un’interpretazione contemporanea ma con profondo rispetto per gli originali.

Sul palco, in apertura al concerto, le giovani band finaliste delle rassegne STATI GENERALI DEL ROCK - ITALIA WAVE 2011 e PAGELLA NON SOLO ROCK 2011:
TRAFFIC LIGHT ORCHESTRA + RONNY TAYLOR

sPAZIO211
The Rock Refuge For Disaffected Dreamers
INFO:
sPAZIO211
Parco Sempione. Via Cigna 211, 10155 Torino. ITALY
infoline +39 011 19705919
Aperture cancelli/Doors: h. 19.00
Live: h. 20.00 - 24.00
OSTELLO CONVENZIONATO: OPEN011
HOSTEL (5 minuts from live arena): OPEN011
(5 minuti dall’area festival. 5 minutes from live arena)
C.so Venezia 11. Tel +39 349 3074304
5000 mq Area Festival.
Area verde allestita, spazio free, merchandise, expo
installazioni permanenti, spiaggia urbana, servizio ristoro, exotic art.
REFRESHMENT: Internal Risto-Point / barbeque211 /dehor /wifi
Main sponsor 2011:
CITTA’ DI TORINO
Settore Politiche Giovanili, Settore Arti Visive, Settore Eventi Culturali, Settore Politiche Integrazione, Circoscrizione VI
REGIONE PIEMONTE
FONDAZIONE CRT
Media partner 2011:
MTV
EUROSONIC
FNAC
KICKS UP
EDIZIONI ZERO
FREECARDS

sPAZIALE FESTIVAL 2011
*** much much more tba!!! ***
tue 12.07.11
MOGWAI
(presentati da Homeopathic in collaborazione con sPAZIO211)
wed 13.07.11
ANNA CALVI
(presentata da COMCERTO in collaborazione con sPAZIO211)
mon 18.07.11
TAME IMPALA
(UNICA DATA ITALIANA in collaborazione con Scrape Labs )
wed 20.07.11
NEUROSIS (UNICA DATA ITALIANA)
+ UFOMAMMUT + ROSETTA + CITY OF SHIPS
eMeRsIoNe 2011
thu 14.07.11
PAOLO BENVEGNU’
+ TOMAKIN + THEORIC FUND
fri 15.07.11
CALIBRO 35
+ TRAFFIC LIGHT ORCHESTRA + RONNY TAYLOR
sun 17.07.11
ONE DIMENSIONAL MAN
+ PINGUINO + KAIROS

lunedì 25 ottobre 2010

DANNY DIABLO & THE SHOTBLOCKERS + METALCARTER (HIP HOP ROMA) + GUEST

UNITED CLUB
CORSO VIGEVANO 33/U Torino
sabato 30 ottobre alle ore 23.00 - 31 ottobre alle ore 3.30

Danny Diablo a.k.a. Lord Ezec is an underground recording artist focusing mainly in the worlds of hardcore punk and hip hop. He has fronted the hardcore bands Crown of Thornz and Skarhead and is known for his heavily tattooed image and his Queens-bred thug lifestyle.

Dan Singer was born in Manhattan, New York. He was the first of three children of a Puerto Rican woman from the East River Houses of Spanish Harlem and a Brooklyn-bo...rn, Polish-Jew beat cop from her neighborhood.
Danny was a street kid who started writing graffiti at an early age and made a name for himself on the streets as a tough guy. His street name or graffiti tag was Lord Ezec.
Danny was stabbed with an 8-inch screwdriver and almost died in 1993. He then chased the person who stabbed him and took care of business.[clarification needed] He was almost charged by the court because of the beating the stabber took.[citation needed] He spent almost two months at St. Vincent's Hospital in Manhattan.
Diablo was also arrested for attempted murder in 1998 and swore to change his life with music when he was released.
Diablo is a father to his son Dillinger Moses Singer who was born December 10, 2008. Dillinger's mother is Natasha Nicholson, who is also a singer, model and songwriter. Natasha Nicholson's father is Michael Horse, an American Indian musician, actor, jeweler, painter, sculptor and activist.
Musical career
Introduction to music
In the 1980s, Jackson Heights and its surrounding neighborhoods became the center point for an offshoot of punk rock known as New York hardcore. Danny saw his first CBGB hardcore matinee in 1987. Danny quickly identified with the aggression and outsider attitude of this underground community. Having already found some underground notoriety while using his graffiti moniker, "Lord Ezec", Danny soon immersed himself in this world of misfits.
Having a reputation as a fierce, rugged fighter got Danny an invitation to become a roadie for Sick of it All on their 1992 US tour with Biohazard.
Crown of Thornz
In 1994 Danny formed the critically acclaimed NYHC act Crown of Thornz along with former Breakdown guitarist Mike Dijan and Shelter bassist Franklin Rhi. Crown of Thornz released their debut EP "Train Yard Blues" in 1995 on Equal Vision Records.
In 1995, Danny and Crown of Thornz took part in the N.Y.H.C. documentary. Their live performances were captured (including a fight breaking out during the opening song of their set) as well as an insightful interview where he speaks about the tragic suicide of his younger brother as well as the time he was stabbed by a crackhead.
In 1996, Crown of Thornz delivered their only full-length album, "Mentally Vexed" on Another Planet Records, a subsect of Profile Records. They officially disbanded in 1998.
Skarhead
1995 also found Danny branching off to form a new and more aggressive "Thugcore" side-project named Skarhead along with members of Madball and Subzero.[1] Skarhead was conceived as a side-project featuring a revolving roster of notable hardcore personalities. Some of which include Freddy Madball, Lu DiBella of Subzero, Boston Mike, Mike Dijan of Crown of Thornz, Puerto Rican Myke from District 9 and Sammy Krslovic.
The "Drugs, Money, Sex" EP was released in 1996 on Another Planet Records as well. This was followed up in 1998 by the “Kings at Crime” full-length on Victory Records and the posthumously released live & best-of record, “NY Thugcore: The Hardcore Years 1994–2000” on Triple Crown Records in 2001.
Skarhead toured with Hatebreed, The Misfits, and Gwar in the late 90's.
In 2009 Skarhead signed a worldwide deal with I Scream Records and released their long-awaited new record "Drugs, Music & Sex" in November 2009. The World Domination 2010 show dates [2] Current Members: Lord Ezec (Vox),Puerto Rican Myke (Vox),Matt Mangiaracina (Guitar) of Subzero / Merauder ,AK Ray Rodriguez (Guitar),Cliff "Rigg" Ross (Drums)
Metal Carter:
cresce ascoltando Hardcore, Heavy Metal (da qui mutuerà il suo nome d'arte) e hip hop, che, come molti altri, sfrutta come valvola di sfogo per i suoi problemi personali.
La passione per il rap inizia a 16 anni, ad un concerto al Brancaleone, dove ascoltò un freestyle del Danno di 40 minuti e un live di un gruppo (che poi si sciolse) che si chiamava "Losco Affare" composto da: Gufo Supremo (ora Supremo 73) e Benetti DC (all’epoca Guzz One), che presentavano il loro demo (b-boy a tempo pieno).
In quel concerto Metal Carter capì che il rap poteva essere serio e stimolante, così gli venne il desiderio di scrivere le sue prime strofe; prima di quella serata “illuminante” (come rilasciò in un'intervista) il rap italiano lo faceva letteralmente ridere.
Nei suoi testi il disagio interiore e la violenza convivono con le tematiche legate al mondo della droga, in un continuo alternarsi tra esaltazioni di atteggiamenti borderline e semplice cronismo. Membro dei TruceBoys, con i quali pubblica due album, nel 2005 il rapper si propone per la prima volta in veste solista, con l'album La verità su Metal Carter, che lo rende noto a livello nazionale.
Il sergente di metallo - così lo conoscono i fan più accaniti - torna in studio nel 2006, proponendosi con l'album I più corrotti, che lo vede collaborare strettamente con Gel, altro membro della crew TruceBoys. Il 2007 è l'anno di Cosa avete fatto a Metal Carter?, album che l'artista considera più personale e più maturo a livello metrico e tematico.
Nel 2008 Metal Carter consegna alle stampe il suo terzo disco solista, Vendetta privata, che continua a seguire il filone tematico tracciato dai lavori precedenti.
Questo disco tocca un lato più oscuro e introspettivo dell'artista, elaborando tematiche crude, non di certo assenti nei dischi precedenti. Lo stesso anno, Metal Carter partecipa al mixtape Ministero dell'inferno, realizzato dal TruceKlan, con diverse tracce.
Per l' inizio del 2010 è atteso un nuovo album: Società Segreta in collaborazione con Cole.

Ulteriori informazioni: http://events.myspace.com/Event/7566101/DANNY-DIABLO--THE-SHOTBLOCKERS-New-York-Hip-HopHc--METAL-CARTER-Roma-Hip-Hop--GUEST#ixzz12nmTxVHM

KARMA TO BURN + D-ALONE & THE GIANT MOLOCH

UNITED CLUB
CORSO VIGEVANO 33/U - Torino
martedì 2 novembre · 22.30 - 23.30

RITORNANO !!
I Karma to Burn sono un gruppo desert rock/rock psichedelico di Morgantown, West Virginia fondato dal chitarrista William Mecum, dal bassista Rich Mullins e dal batterista Nathan Limbaugh (sostituito da Rob Oswald per Wild, Wonderful Purgatory).

West Virginia, The Mountain State: terra di tempeste, boschi e busche variazioni climatiche, ma soprattutto il suolo che ha visto la nascita di una delle leggende dello stoner... rock dei nineties:KARMA TO BURN.
Il trio, celebre per le sue visioni strumentali ultra acide, è incredibilmente risorto dalle proprie ceneri, dopo lo split-up di qualche anno fa, richiamato a gran voce da tutti i cultori dell'heavy-rock ! Sono passati 7 lunghi anni dall'ultimo "Almost Heathen" ma la leggenda rivive, e toccherà anche l'Italia!!!
Divinità boschive, sentieri sconnessi, orizzonti sterminati, uragani improvvisi... questa è la musica dei K2B...

I Karma to Burn sono noti per il proprio sound particolare, completamente strumentale e influenzato da band come Kyuss e The Obsessed. Il gruppo stesso ha coniato la definizione 'alternative'.
Il gruppo si è sciolto in maniera non ufficiale nel 2002, quando il bassista Rich Mullins entrato nei Speedealer. Mullins si unito agli Year Long Disaster, Oswald ai Nebula e Will Mecum ai Treasure Cat.
Nel 2009 i Karma to Burn si sono riformato per un tour negli Stati Uniti e in Europa, compreso il Download Festival in Inghilterra. Durante il tour sono stati presentati diversi brani nuovi e la band ha confermato che intende pubblicare un album nel 2010.
Nel novembre 2009 hanno inoltre pubblicato un DVD dal vivo, intitolato Live 2009 - Reunion Tour: contiene un intero concerto registrato nell'ultimo tour e brani da esibizioni passate.

D-ALONE & THE GIANT MOLOCH - heavy stoner Torino
David Eusebio Juninho Amaranto Tamarindo Ribeiro Sciaobeloprendivenci da Lima, in arte D-Alone, nasce da un partgemellare astrale dopo aver reso gravida Eva. Eva per coprire lo scandalo del rapporto con D, decide di insabbiare tutto facendo scrivere a quest ultimo la prima rock-opera dell?manit la Bibbia. Dal parto astrale, assieme a D naque sua sorella gemella omozigote; una Fender Stratocatser modello unknown. Il resto della storia di D-alone tuttora un mistero. Riapparirnei primi anni del 20?secolo. Tuttora il profeta analfabeta e nonvedente della disco-trash Salvezza,sta cercando di ricomporre la vita e i miracoli di D-Alone.
The Giant Moloch
A soli 134 anni egli gicampione di texas hold em presso i casindi Sparta, Tebe, Cartagine, Eporedia e Cinisello Balsamo. Il Giant Moloch ha inventato un passo di danza denominato ?amminataa360dacoricatodopoaverbevutoginlemonanastro chi tenta di praticarla senza esserne capace, muore.

A DESOLAT TORINO :: tINI :: LOCODICE + VISIONQUEST AFTER PARTY

Chalet del Valentino + Pier Club Murazzi del Po. TORINO
domenica 31 ottobre alle ore 23.00 - 01 novembre alle ore 1.00


In letteratura a volte un buon inizio è quello che potrebbe essere la fine. Non sempre però nell’incipit c’è tutto; a volte per funzionare un incipit deve fare l’opposto, non dire cioè assolutamente nulla.

L’incipit del romanzo del connubio che lega Desolat e Savana Potente è addirittura precedente alla fondazione delle due accademie elettroniche. L’inizio di questa storia è la notte delle streghe del 2003, quando un Loco Dice al...le prime armi, uno studentello che distribuiva le sue melodie nei cortili del Dc10 il primo pomeriggio dei lunedì d’estate prima delle performance dei grandi nomi, viene chiamato a suonare a Torino. Da quell’halloween Loco Dice, tunisino di Dusseldorf, è sempre tornato in una città che ha iniziato ad amare da ragazzo quando Zinedine Zidane, idolo di tanti nord africani mezzosangue, incantava il popolo bianconero con le sue parabole e le sue veroniche da extraterreste. Nel 2007, pochi mesi dopo aver scritto nel suo buen retiro newyorkese al 7 di Dunham place il primo album della sua fabbrica multietnica di eclettici stili del sottosuolo, Dice ha piantato la bandiera della Desolat nel mezzo del giovane pianeta potente. Yaya, resident di Savana Potente e firma Desolat, nella sua melodia mezzosangue che distribuisce a weekend alterni per le due scuole di musica, è l’antropomorfizzazione artistica della grande unità d’intenti che lega Desolat e Savana Potente. La notte di Halloween 2010, domenica 31 ottobre, Loco Dice e tINI, il big daddy e la ricciola dorata della famiglia Desolat, varcano la soglia della medina della Repubblica Indipendente per diventarne ambasciatori onorari. Allo Chalet, il nuovo capitolo di A Desolat Torino si aggiunge alle recenti feste che hanno visto Loco Dice, abituato a domare pubblici di massa, dialogare intimamente col popolo di Savana Potente. Nell’estate del 2010, nell’esotica cornice dei tardo pomeriggi dell’Ushuaia a Playa d’en Bossa, tINI ha convinto mezza Europa di non essere una velina adatta solo alle aperture del suo maestro, incantando con montagne russe di una melodia che abbraccia tutte le declinazioni della tech-house. A Desolat Torino è la moneta che Savana Potente offre al suo popolo nella notte di Halloween, la mattina del primo novembre lo scambio dell’immaginazione ha il suono di un’intrinseca ricerca visionaria.

All’alba del primo novembre, al Pier 7-9-11, la Repubblica Indipendente celebra la vita ospitando Visionquest, un’idea visionaria di suono elettronico che dato il meticciato dei suoi componenti, ragazzi nati a Detroit e ora residenti a Berlino, abbraccia idealmente ogni corrente elettronica in una miscela di suono difficilmente etichettabile. Seth Troxler, Ryan Crosson e Shaun Reeves individualmente impegnati nella scrittura di suoni d’avanguardia elettronica per etichette come Crosstown Rebels, Wolf + Lamb, Wagon Repair, Spectral, Raum Musik e Safari Electronique, nel 2006 lasciano a bocca aperta le Conference di Miami con il loro after party Visionquest, diventato da quell’anno appuntamento d’essai della due settimane in Florida. Gli spartiti di Yaya saranno la prefazione della mattinata visionaria, coda di una notte della Repubblica Indipendente lunga come un romanzo.

Art.5 : La musica è la moneta della Repubblica Indipendente; il sabato è giorno di scambio alla Medina della Savana.



INGRESSO IN LISTA 18 EURO SENZA DRINK
INGRESSO INTERO 25 EURO SENZA DRINK

CHIUSURA LISTE ORE 01.30

VISIONQUETS AFTER PARTY @ PIER CLUB. murazzi del Po
INGRESSO CON TIMBRO DELLO CHALET 10 EURO CON DRINK
INGRESSO CON BRACCIALE 15 EURO SENZA DRINK

INFO LINE 3930162327

www.savanapotente.com

THE BARBACANS + JUMPINQUAILS

UNITED CLUB
CORSO VIGEVANO 33/U
Torino
domenica 31 ottobre · 22.30 - 23.30

Sono i Barbacans, devoti al culto del fuzz e titolari di un Farfisa-sound come non se ne sentiva da tempo. Roba alla Bad News Travel Fast, per intenderci..."
The Barbacans started out in 2006 playin in a very little room. They were five. Then they became four.They are playin in a very large room.
2008 marks the debut for The Barbacans, a garage band from central Italy, characterized by powerful Garage Revival sounds, 60s riffs, Fu...zz and Farfisa. The Barbacans are: Joe Carnarelli - Voice and Farfisa, Il Sindaco - drums and screams, Walker – guitar, and Psych Guescio - bass. Since September 2007, The Barbacans participate in several music festivals and perform in some of the biggest Italian clubs, sharing the stage with legendary groups such as The Morlocks and The Seeds. Produced by Boss Hoss Records Italy, The Barbacans then recorded their first single on 7" vinyl, distributed internationally by Godown Records, and featuring two songs clearly stating their intentions. In December 2008 their first video “Phantom Opera” is released, produced by Pamela Bursi and directed by Andrea Giomaro, and available online. In January 2009 The Barbacans record their first LP “God save the Fuzz” at the famous Circo Perrotti Studio in Gijon, Spain. The album is set to be released in April 2009 in Italy, Europe, Usa and Canada, produced by Boss Hoss Records Italy and distributed internationally by Godown Records .

I Jumpin'Quails si sono improvvisamente autogenerati nel Novembre 2005 dalla reazione tra musicisti (quattro), cocktails (molti di più) e suoni beat-garage-surf, e risiedono tuttora in una bolla temporale sotto la città di Torino.
Rappresentanti della scena rock and roll più pura e analogica, quella incendiaria e danzereccia che mischia lo-fi e beat, i Jumpin'Quails muovono le proprie ali fino in territori sixties e surf: dal vortice sonoro dei Sonics alle divagazioni psyco-noise di Velvet Underground, The Seeds e Blues Magoos. Attenzione però: come tutti i gruppi realmente originali, i Jumpin'Quails ricordano molti e non assomigliano a nessuno.
Forti di un'intensa gavetta nel sottosuolo torinese, durante la quale hanno imparato a reggere i propri strumenti, e rinvigoriti da una serie di tour europei, i nostri arrivano all'esordio con il primo album "What's Your Jump Like?", un ventaglio di inediti ruvidi e colorati, che affiancano ad un'anima garage che sgorga bollente e sporca giocosi e caleidoscopici tappeti di tastiere. Riff assassini, placide cavalcate surf e funambolici giri d'organo: per tutti i 14 brani di "What's Your Jump Like?" non potrete fare altro che fare ballare le vostre giacchette di velluto e allentare i vostri cravattini, come foste ad una festa su una spiaggia sotterranea, circondati da onde e belle ragazze, liberi dalle pastoie della nostra civiltà frenetica e complessa.